Finalmente ieri ho tolto le patate piantate sotto ai cartoni, l’esperimento è semifallito nel senso che non ho raccolto tutto quello che avrei raccolto con il metodo tradizionale (direi 4-5 volte quanto ho seminato a fronte dei 10 kg che si raccolgono con un rincalzo), ma, ad onor del vero ho fatto un sacco di pasticci e quindi direi che l’anno prossimo è da riprovare (forse)
il metodo originale prevede che si stendano sull’erba di un prato che si intende far diventare campo dei cartoni, si copre il tutto di paglia, poi si fanno dei fori nel cartone a distanza di 40 cm in ogni direzione ed in ogni buco si mette una patata da semina che crescerà attraverso la paglia mentre i cartoni bloccano l’erba. la raccolta dovrebbe essere ancor più semplice, sollevi il cartone se ancora è intero e raccogli le patate da terra.

Dove ho sbagliato?
beh avevo usato al posto della paglia delle foglie di quercia gentilmente fornite da Raoul ma conservate in un cassone di plastica.
Le foglie erano belle bagnate e si sono compattate parecchio, credevo fosse questo il guaio, ma poi ho scoperto che le foglie di quercia hanno una certa allopatia e….
vabbè, adesso che ho liberato lo spazio cercherò di procurarmi la paglia seminando orzo (non ho trovato semi di segale in zona), naturalmente non subito, devo finire di studiare il metodo bonfils e soprattutto devo abituarmi all’idea di seminare rado rado rado

Annunci